12
Juli
2014

Qualità eccellente e varietà sorprendenti.

Qualità eccellente e varietà sorprendenti.

Comunicato stampa

Partecipazione da record al premio internazionale dei vini biologici 2014: qualità eccellente e varietà sorprendenti.

Premiati 577 vini biologici da 19 paesi del mondo

Frasdorf, 07 luglio 2014 - L'edizione 2014 del premio internazionale dei vini biologici ha ottenuto il maggior successo mai registrato sinora. Con 729 vini biologici di 184 viticultori provenienti da 19 paesi del mondo, la partecipazione ha registrato un record che permette alla giuria indipendente di enologi, tutti sommelier ed esperti certificati dalla camera del commercio tedesca (IHK), di tirare un bilancio più che positivo sulla quinta rassegna di questo premio indipendente. Quest'anno sono stati premiati con il Grande Oro (96-100 punti) ben 43 vini biologici, altri 267 hanno ottenuto l'Oro (90-95 punti) ed ulteriori 267 l'Argento (83-89 punti). L'evento si è svolto dal 27 al 29 giugno 2014 a Bad Dürkheim, in Germania. La valutazione è avvenuta secondo il metodo PAR®, un sistema ritenuto particolarmente obiettivo e trasparente. Viticultori, commercianti ed amanti dei vini possono leggere i risultati ottenuti, consultando subito la banca dati dei vini gratuita di WINE System AG oppure visitando il sito www.bioweinpreis.de.



"Vecchi noti" e new entry sorprendenti

Tra i vincitori del Grande Oro si profilano anche nel 2014 i nomi noti del settore dei vini biologici, quali il tedesco del Palatinato Heiner Sauer, la Fattoria La Vialla della Toscana o le Bodegas Palmera di Valencia. Nella lista dei premiati non sono però mancate neanche le sorprese, come ad esempio la Biovin Martin della Svizzera occidentale che ha ottenuto 98 punti su 100 punti con il suo "Hofdame Claudia" del 2012, oppure il vigneto ceco VERITAS della Moravia del Sud che ha raggiunto ben 96 punti con il vino bianco biodinamico "Hibernal tardivo 2013". Anche le assolute new entry austriache Andreas Kreuzwieser e Johannes Friedberger, del bacino di Eferding in Austria, si sono assicurati l'Oro con lo spumante Vitalizzante Muscat Bleu che ha ottenuto 91 punti su 100.

In occasione del quinto anniversario del premio, gli organizzatori hanno consegnato un regalo particolare ai vincitori dell'anno, ovvero i premiati con 99 punti. Con la vittoria del Veltiner rosso del vigneto austriaco Mehofer e del Riesling S del vigneto Schönhals dell'Assia Renana sono stati consegnati infatti i dipinti sonsoriali dei vini vincitori di Martin Darting.



Partecipazione da record, qualità eccellente e grande varietà

Il premio internazionale dei vini biologici si svolge ogni anno grazie a WINE System AG, sotto la direzione di Gisela Wüstinger e Martin Darting e rappresenta la premiazione più prestigiosa riservata ai i vini biologici. Rispetto all'anno precedente, il numero dei vini partecipanti è aumentato passando da 603 a 729. La più presente è stata la Germania con 283 vini, seguita dall'Italia con 94, e dall'Austria con 89 concorrenti.

Gisela Wüstinger, amministratrice delegata di WINE System AG è lieta del sempre maggior rilievo di questo premio internazionale dei vini biologici: "Il numero dei partecipanti non è mai stato tanto alto come nel 2014! E con vini provenienti da 19 paesi diversi abbiamo potuto degustare un'immensa varietà di vini biologici. Quest'anno hanno partecipato per la prima volta anche due vigneti turchi mentre il Libano ha gareggiato per la seconda volta."

Il direttore della degustazione, nonché esperto di sensorica Martin Darting, tira un bilancio molto positivo sulla qualità dei vini biologici: "Con 577 vini premiati si può dire senza dubbio che il livello qualitativo di quest'anno è davvero impressionante. Nonostante il gran numero di premi consegnati, abbiamo deciso di non ampliare lo schema di valutazione, perché secondo noi la buona qualità deve essere premiata, anche in un'annata particolarmente buona."



Il sistema di valutazione PAR®

Il premio dà prova, tramite valutazioni obiettivi, della molteplicità e della differenziazione dei vini internazionali. L’aspetto analitico del metodo PAR classifica i vini secondo la loro provenienza, qualità, il tipo di coltivazione o lo stile. L'aspetto qualitativo della degustazione tiene presente le caratteristiche analitiche constatate, quali ad es. l'aroma, la dolcezza e l'acidità, rapportandole al vino. Le preferenze personali di chi degusta non influiscono minimamente sulla valutazione. Per valutarne la qualità si considera da una parte l'utilizzo finale del vino e, dall'altra, la sua risposta all'aspettativa di originalità e peculiarità.

Il sistema di valutazione sensoriale PAR®, riconosciuto a livello internazionale, permette alla giuria di degustare in modo particolarmente oggettivo e trasparente: ne risulta una valutazione che descrive in modo dettagliato come i singoli criteri abbiano portato al risultato e contribuito ai punti qualitativi assegnati. www.bioweinpreis.de

Ulteriori informazioni sull'offerta di WINE System AG al sito www.winesystem.info.



Contatto

WINE System AG

Gisela Wüstinger
Nußbaumstr. 3

83112 Frasdorf
Germania

 

Tel. +49(0)8052-909074
Fax +49(0)8052-909075

Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

 

Contatto per la stampa

WINE System AG

Sonja Hartung

Adalbertstraße 74

80799 Monaco di Baviera

Germania

 

Tel. +49(0)151 651 441 01
Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!



Copyright © 2009 - 2019 WINE System AG. Alle Rechte vorbehalten.